Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Atti preparatori dei dazzaioli

Livello: sottoserie

Estremi cronologici: 1776 - 1806

Consistenza: 9 unità

La predisposizione dei dazzaioli, utilizzati dal cancelliere o dal camarlingo della comunità direttamente per l'esazione delle tasse, era frutto di una complessa elaborazione di dati e informazioni e di complesse procedure che avevano come frutto documentario tre diverse tipologie di registri, simili tra loro ma non del tutto equivalenti: i boccaioli, i riscontri e infine i reparti.

I boccaioli venivano compilati sulla base delle dichiarazioni dei capifamiglia ai quali si chiedeva la descrizione del nucleo familiare indicando il numero dei componenti e l'età. Sulla base di questi venivano compilati i riscontri sui quali si effettuavano delle verifiche circa la veridicità delle dichiarazioni fatte. Infine si passava alla redazione dei reparti organizzati sulla base dell'elenco dei capifamiglia: a fronte di ogni nome è riportata la quota dovuta, relativa alla tassa.



icona top