Tasti di scelta rapida del sito: Menu principale | Corpo della pagina | Vai alla colonna di sinistra

AST | Recupero e diffusione degli inventari degli archivi toscani
Menu di navigazione
Home » Ricerca guidata » Complessi archivistici - Fondi » Visualizza scheda
stampa

Colonna con sottomenu di navigazione


Contenuto della pagina


Lega e Comune di San Casciano a Decimo; Podesteria di San Casciano (atti amministrativi)

Livello: fondo

Estremi cronologici: 1442 - 1790

Consistenza: 242 unità

Questa sezione dell'archivio conserva documentazione attribuita alle istituzioni più antiche che operarono sul territorio di San Casciano: la lega e la podesteria.

Nelle serie descritte è frequente la citazione e l'attribuzione contemporanea ad una o ad altra magistratura - le leghe, gli antichi comuni o la podesteria - tanto che risulta impossibile suddividere e attribuire correttamente la produzione documentaria al soggetto Lega piuttosto che alla Podesteria di San Casciano, anche perché le competenze, in epoca così risalente, si sovrapponevano spesso e si compenetravano.

Sovente le unità archivistiche contengono, tra l'altro, documentazione che è attribuile all'amministrazione del territorio di entrambe le leghe che vi operarono, Campoli e Decimo. Come diremo anche per gli atti della Lega di Campoli, e laddove ciò è stato possibile senza dover ricorrere a nuovi condizionamenti del materiale, si è comunque scelto di suddividere la descrizione degli atti per dare conto dell'operato di due istituzioni che hanno agito su territori diversi, anche se fusi sotto uniche amministrazioni per quasi tutto l'arco cronologico descritto dai documenti dell'inventario. Questo per rendere conto della autonomia amministrativa di cui i due soggetti godettero, producendo documentazione separata che poi, con ogni probabilità, fu condizionata in epoca successiva dai cancellieri incaricati della conservazione.

Sono state quindi descritte unitariamente le serie documentarie che ormai presentavano documenti non più scindibili, evidenziando di volta in volta in nota o nella descrizione del pezzo, anche la presenza di documentazione riferibile al territorio della Lega di Campoli.

Questa sezione, che conserva materiale non anteriore all'anno 1442, è formata dalle serie degli Statuti e Riforme, e delle Deliberazioni e Partiti, ma anche dalle serie documentarie che, sempre presenti negli archivi comunali toscani, testimoniano la forte pressione fiscale e le modalità di esazione che Firenze operava sui territori del contado (Dazzaioli del camarlingo del Monte, Libri di entrate e uscite, Saldi dei camarlinghi della Podesteria, Saldi dei rettori dei popoli, Registro delle vendite di bestie, Imposizione del decimino e testanti, Libri dei pegni, Tassa del macinato, Collette Universali e imposizioni straordinarie, Imposizione di Sanità).




Dazzaioli del dazio del decimino e testanti, n. 395
La Filza IV dei dazzaioli della serie "Collette Universali e imposizioni straordinarie" è conservata presso l'archivio storico del comune di Montespertoli
Comune di Montespertoli. Archivio storico

Dazzaioli delle Collette Universali n. 391
La lacuna presente per gli anni 1736-1740 nei dazzaioli della serie "Imposizione del decimino e testanti" è coperta dalla filza n. 395 conservata presso l'Archivio storico di Montespertoli
Comune di Montespertoli. Archivio storico




icona top